Erasmus+

 wmsn_animated_1024

L’ Istituto Universitario SSML San Domenico International Campus ha una fitta rete di rapporti internazionali in grado di promuovere la cooperazione internazionale nell’ambito della didattica e della ricerca e la mobilità degli studenti grazie a borse di studio della Comunità Europea.
Erasmus +

erasmus+
Erasmus + è un programma di mobilità sostenuto dalla Commissione Europea per gli studenti universitari europei e si suddivide in:
Erasmus Studio:

azione principale all’interno del Programma Erasmus + che offre agli studenti universitari la possibilità di svolgere un periodo di studi presso un istituto superiore di uno dei paesi partecipanti al programma, al termine del quale è previsto il riconoscimento dei crediti formativi acquisiti presso l’università ospitante. Durante il periodo di mobilità, agli studenti viene erogato dall’Unione Europea un contributo mensile secondo i criteri stabiliti nel bando pubblicato annualmente. La durata minima prevista è di 3 mesi, quella massima di 9 mesi.
Erasmus Placement:

erasmus placement
si riferisce alla mobilità studentesca per lo svolgimento di stage curriculari in imprese estere. Lo scopo del Placement è facilitare l’adeguamento alle richieste del mercato del lavoro a livello comunitario, acquisire una competenza specifica e migliorare la comprensione della cultura socioeconomica del Paese interessato. Gli studenti SSML beneficiano di una borsa di studio mensile finanziata dall’Unione Europea.

Erasmus-Placement-Interno-Post
Il Programma Erasmus+ 2014-2020 è gestito dalla Commissione europea, DG Istruzione e Cultura, in cooperazione con gli Stati Membri, con l’assistenza dell’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura e delle Agenzie nazionali dei diversi paesi partecipanti.
Per l’implementazione operativa dei Programmi settoriali in Italia e la gestione delle azioni decentrate, le Autorità nazionali hanno congiuntamente affidato la gestione dei Sottoprogrammi a tre Agenzie nazionali incaricate della gestione coordinata del programma a livello nazionale e forniscono:
• Informazione e consulenza sul Programma
• Orientamento nella ricerca di partner
• Consulenza in fase di candidatura
• Valutazione e selezione delle candidature (con esperti esterni)
• Assistenza durante il ciclo di vita del progetto e delle altre attività
• Monitoraggio e controllo amministrativo, procedurale e finanziario dei progetti approvati
• Monitoraggio qualitativo
• Organizzazione di eventi e seminari di informazione e formazione
• Messa in rete di progetti e attori
• Valorizzazione e disseminazione delle esperienze
Il Programma Erasmus+ combina tutti gli attuali regimi di finanziamento dell’Unione nel settore dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, compreso il programma di apprendimento permanente (Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius, Grundtvig), Gioventù in azione e cinque programmi di cooperazione internazionale (Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione con i paesi industrializzati). Esso comprende inoltre per la prima volta un sostegno allo sport.
La struttura è incentrata su tre attività chiave, trasversali ai diversi settori:
Attività chiave 1 – Mobilità individuale a fini di apprendimento
• Mobilità individuale per l’apprendimento;
• Mobilità dello Staff (in particolare docenti, leaders scolastici, operatori giovanili);
• Mobilità per studenti dell’istruzione superiore e dell’istruzione e formazione professionale;
• Garanzia per i prestiti;
• Master congiunti;
• Scambi di Giovani e servizio Volontario Europeo.
Attività chiave 2 – Cooperazione per l’innovazione e le buone pratiche
• Partenariati strategici tra organismi dei settori educazione/formazione o gioventù e altri attori rilevanti;
• Partenariati su larga scala tra istituti di istruzione e formazione e il mondo del lavoro;
• Piattaforme informatiche: gemellaggi elettronici fra scuole eTwinning, Portale europeo per i Giovani settore Gioventù, Epale per l’educazione degli adulti (in fase di realizzazione);
• Alleanze per la conoscenza e per le abilità settoriali e Cooperazione con Paesi Terzi e Paesi di vicinato.
Attività chiave 3 – Riforma delle politiche
Sostegno all’agenda UE in tema di istruzione, formazione e gioventù mediante il Metodo del Coordinamento Aperto, iniziative di prospetto, strumenti EU per il riconoscimento, disseminazone e valorizzazione, dialogo politico con stakeholders, Paesi Terzi e Organizzazioni Internazionali.
Mobilità studenti in uscita ai fini di studio
Nell’ambito di questa iniziativa, lo studente può sostenere esami o fare ricerca tesi in un altro Istituto di Istruzione Superiore europeo. Può usufruire dell’esperienza a partire dal secondo anno di iscrizione per una durata minima di 3 mesi e max di 12 mesi complessivi per ogni ciclo di studio. I paesi di destinazione sono i 28 Paesi dell’Unione Europea, i 3 Paesi SEE, la Turchia e l’ex Repubblica di Macedonia. La borsa di mobilità viene differenziata in base al costo della vita del Paese di destinazione, secondo il criterio definito dalla Commissione europea: Gruppo 1 (costo della vita alto) Euro 280,00 mensili: Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Italia, Liechtenstein, Norvegia, Svezia, Regno Unito; Gruppo 2 (costo della vita medio) Euro 230,00 mensili: Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Cipro, Germania, Grecia, Islanda, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia, Spagna, Turchia; Gruppo 3 (costo della vista basso) Euro 230,00 mensili: Bulgaria, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Romania, Repubblica Slovacca, Ex Repubblica Iugoslava di Macedonia. Per gli studenti provenienti da fasce socio-economiche svantaggiate, vincitori di una borsa Erasmus+ di mobilità, è previsto un finanziamento aggiuntivo. L’importo sarà erogato secondo i criteri stabiliti dall’Autorità Nazionale.
Mobilità degli studenti in uscita per tirocinio
Nell’ambito di questa iniziativa lo studente ha la possibilità di svolgere un tirocinio presso un’impresa all’estero, ovvero qualsiasi azienda del settore pubblico o privato che eserciti un’attività economica, indipendentemente dalle dimensioni, dallo status giuridico o dal settore economico di attività, compresa l’economia sociale (Fonte: GU L327 24/11/2006). Lo studente può usufruire della borsa Erasmus+ a partire dal primo anno di iscrizione per un minimo di 2 e un max di 12 mesi. I Paesi e la suddivisione dei Gruppi, sono i medesimi della mobilità studenti a fini di studio. Per quanto riguarda il contributo comunitario la borsa è stata fissata a Euro 480,00 mensili per la mobilità verso il Gruppo 1 e ad Euro 430,00 mensili verso il Gruppo 2 e Gruppo 3. E’ possibile alternare i periodi di studio e di tirocinio nel rispetto della durata massima di 12 mesi per ogni ciclo di studio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...