Mediazione Linguistica : Interpretazione Simultanea. Suggerimenti e trucchi per diventare interpreti di conferenza


interpreting services esempio

L’interpretazione simultanea viene utilizzata generalmente in un contesto ufficiale di riunione formale, convegno, conferenze e congressi di portata internazionale. Nell’interpretazione simultanea l’atto dell’interpretazione del discorso dell’oratore da parte dell’interprete avviene simultaneamente (cioè quasi contemporaneamente) allo svilupparsi del discorso stesso. Si parla di simultaneità, non di contemporaneità, poiché, se si esclude quando l’interprete anticipa correttamente il senso del discorso, sussiste sempre uno scarto di tempo, detto décalage, più o meno ampio.

Nell’interpretazione simultanea l’interprete lavora all’interno di una cabina insonorizzata secondo le norme ISO e dotata di una console, grazie alla quale può ascoltare l’oratore attraverso delle cuffie e fornire l’interpretazione, quindi simultaneamente, mediante un microfono, che la trasmette a tutti coloro che non conoscono la lingua dell’oratore, anch’essi muniti di cuffie. Inoltre è importante che l’interprete, all’interno della cabina, sia in condizione di vedere l’oratore.

conference-microfono ssml san domenico

A differenza dell’interpretazione consecutiva in cui è necessario prendere appunti, non abbiamo tempo durante una sessione di interpretazione simultanea. Invece di utilizzare gli appunti e la memoria a breve termine, in questa modalità interpretativa si utilizzerà  la memoria immediata a breve termine. Oltre all’incapacità di prendere appunti, un’altra sfida nell’interpretazione simultanea è la necessaria capacità di utilizzare il  “multitasking “ cioè più azioni che si compiono contemporaneamente. Sai  parlare al cellulare e camminare allo stesso tempo? In caso affermativo, è possibile comprendere le azioni di “multitasking”.  Cerchi di ascoltare, comprendere e analizzare un discorso in corso e poi interpretarlo in una lingua diversa mentre ancora ascolti il discorso. Quanto tempo abbiamo prima di sconvolgere o perdere la traccia del discorso?

practice perfect

INGREDIENTI PER IL SUCCESSO
Interpretazione simultanea,  consigli e trucchi.

Come si può probabilmente dire, non è così facile. La velocità e l’immediatezza dell’interpretazione simultanea creano alcune sfide. Ecco alcuni modi per superare le sfide.

Impara ad anticipare. Poiché il messaggio è ancora in corso mentre stai proponendo l’interpretazione, cerca di capire cosa è imminente. La familiarità con l’argomento  è un must;

La familiarità con il linguaggio del discorso dell’oratore  è anche utile. Per fare pratica, prestare attenzione a come parlano le persone intorno a noi.Sarà facile  apprendere che spesso  è possibile prevedere logicamente l’idea successiva dalle parole chiave che sono già state fornite.

Aumenta il décalage. Il décalage è la durata del tempo tra l’inizio del discorso e l’inizio della tua interpretazione. Un décalage più lungo consente una maggiore precisione perché si ha più contesto prima di interpretare. Quando si frequenta un corso di  formazione e si pratica in laboratorio,bisogna provare a  sfidare se stessi cercando di aumentare il décalage.

Resta sempre in controllo della prestazione. Uno degli aspetti negativi dell’interpretazione simultanea è che a volte, a causa della velocità in cui il messaggio deve essere trasmesso, l’interprete non sia in grado di comprendere l’intero messaggio, portando  una omissione del messaggio o delle sfumature. È importante che l’ interprete riesca a  essere sempre pronto  a controllare tutto il messaggio  per assicurarsi che sia sempre il padrone del gioco.

simultaneous-interpreting lab at ssml

CI VUOLE PRATICA, PRATICA, PRATICA

Lo “Shadowing”. Un buon modo per iniziare è lo Shadowing di un discorso strutturato di 20 minuti, come quello che potresti fare seguendo  TEDTalks. Cercare di evitare i notiziari o spettacoli radiofonici in quanto in essi   manca la continuità tra i segmenti. Lo Shadowing  significa ripetere ciò che si è detto nella stessa lingua, cioè inglese> inglese. Ti allenerà il cervello ad ascoltare e parlare continuando ad ascoltare contemporaneamente. Mentre si fa esercizio, è possibile allungare lentamente il décalage  aiutandosi con l’esercizio allenando la memoria. Una volta che ti senti tranquillo, puoi iniziare a interpretare i discorsi.

Esercizio per allenare il cervello. Ascoltate un discorso di 30 secondi durante la scrittura di una serie di numeri ( oppure contate al rovescio da 100 a 1). Provate a ripetere ciò che avete sentito, usando un registratore per controllare come avete eseguito l’esercizio e vedere quanto avete memorizzato e perso. Questo esercizio  aiuterà il  cervello  a concentrarsi su entrambi i compiti senza sacrificare la qualità.

Mediazione linguistica: interpreti, traduttori, adattatori, figure emergenti nel mercato del lavoro


Il Mediatore Linguistico è una figura professionale che svolge attività di mediazione tra persone e i servizi dei vari paesi stranieri, con lo scopo di facilitare una comunicazione e una comprensione reciproca. questa figura profesionale, altamente richiesta,si distingue sia dal traduttore, perché non tratta solo la traduzione del testo scritto, pur contemplandola nella propria attività, sia dall’interprete,che si avvale dell’utilizzo di apparecchiature tecniche necessarie per l’interpretazione congressuale, pur essendo in grado di gestire la traduzione orale in gruppi più ristretti di persone con le tecniche dell’interpretazione consecutiva, della trattativa e dello chuchotage (tipo di interpretazione simile alla simultanea ma senza l’ausilio di microfoni o cabine).

La mediazione linguistica ,figura sempre più richiesta in ambito occupazionale,  non si occupa solo di intermediazione linguistica, ma è in grado  di rimuovere gli ostacoli che si creano nella comunicazione, per favorire lo scambio e la comunicazione tra persone che vengono da diversi paesi.

SSMLSANDOMENICO_INTERNATIONALCAMPUS real

La figura professionale del mediatore linguistico  può essere utilizzata in diversi settori lavorativi della nostra società ( aziende, enti, associazioni, onlus, ONG,scuole, strutture sanitarie, carceri ecc.). Un aspetto fondamentale di questo profilo professionale  è saper essere al di sopra della parti e garantire un dialogo su base paritaria, nel rispetto delle differenze culturali. Il mediatore è anche interprete e traduttore, ma  è il dialogo che garantisce la buona riuscita della mediazione, la capacità di saper creare un ponte tra culture.

Il successo dell’ intervento è la sua capacità e la necessità di essere un esperto della comunicazione.

mediazione linguistica campus

Il mediatore linguistico utilizza le proprie conoscenze linguistiche e culturali e la propria capacità relazionale ed empatica per meglio interpretare ed esprimere le caratteristiche e i bisogni degli stranieri e non: si pone da “ponte” tra gli immigrati stranieri e i servizi e/o popolazione del Paese di accoglienza. Non è solo un interprete che traduce da una lingua ad un’altra, ma esercita una funzione di orientamento culturale nei confronti degli immigrati, per favorire la loro completa integrazione.

master-professionali-ssmlsd

  • Via Casilina, 233, 00176 Roma

Translation Studies in Rome


interprete ue

International Campus SSML San Domenico offers a range of Continuing Professional Courses for Translators and Language professionals wanting to develop their Skills.

Subject areas include Legal and Financial Terminology, Legal Translation, Subtitling and Audio Description and Translation for Media.

Preparation for the UNITALIA Professional Association entry test is featured  through three distance learning modules.

We also offer tailor-made courses at the City University in July .

COME DIVENTARE INTERPRETI E TRADUTTORI PRESSO LA UE


interprete ue

Conoscere bene  una lingua straniera è diventato un requisito di enorme importanza per entrare nel mondo del lavoro. Oggi quasi tutte le aziende richiedono la conoscenza di almeno una lingua estera come elemento indispensabile all’assunzione del personale poiché, date le nuove norme emanate dalla Comunità Europea in fatto di libera circolazione delle persone, dei lavoratori e delle merci, è più facile stabilire rapporti di lavoro con aziende europee e d’oltreoceano. Abbiamo sempre più la necessità di figure professionali “multilingue”, con capacità di intrattenere rapporti con clienti esteri o di utilizzare testi e materiali redatti in altre lingue.

Formarsi  frequentando corsi altamente professionalizzanti , può rappresentare un’arma vincente per differenziarsi rispetto ad altri candidati. Inoltre se si possiede una particolare predisposizione all’apprendimento delle lingue, l’ideale è  orientarsi verso la carriera di TRADUTTORE e INTERPRETE, la professione più adatta a chi ama viaggiare, a chi vuole lavorare in contesti internazionali e…guadagnare bene.

an interpreter at work during th eu

FREQUENTARE SCUOLE PER MEDIAZIONE LINGUISTICA CON CORSI PER INTERPRETI E TRADUTTORI – Innanzitutto bisogna partire con una scuola che garantisca una solida preparazione di base , che abbia strutture  e laboratori di interpretariato  all’avanguardia.
All’interno di essa si formeranno figure professionali in grado di lavorare in imprese internazionali, nel settore della mediazione linguistica e culturale , dell’assistenza linguistica, della traduzione e redazione di testi, verbali, corrispondenza, dell’ interpretazione di trattativa e di tutti gli ambiti in cui è necessario un interprete o un traduttore.

 

Chi è in possesso del diploma di maturità può iscriversi ai corsi universitari in mediazione linguistica  in traduzione e interpretazione, di durata triennale che consentono una formazione culturale e una preparazione professionale altamente specializzate; oppure chi ha una laurea triennale i Lingue  ai corsi di secondo livello Laurea magistrale che consentono anche  corsi professionali in interpretazione di conferenza, una professione molto richiesta e ben retribuita. Per accedervi è richiesta una competenza linguistica avanzata, con padronanza della lingua italiana e di due lingue straniere sia nel parlato che nello scritto.

Le lezioni si svolgono integrando la fase d’aula con esercitazioni,laboratori di interpretariato  e traduzione, seminari, e gli insegnamenti si riferiscono solitamente all’inglese, al francese, al tedesco ,allo spagnolo e al portoghese , che sono poi le  lingue ufficiali più diffuse nella Comunità Europea ,ma è anche possibile studiare lingue orientali come il russo ,cinese ,giapponese ed arabo. Il programma comunitario Erasmus consente di svolgere un periodo di tirocinio all’estero o  presso Università collegate con le scuole per interpreti, con riconoscimento delle frequenze e degli esami da parte dell’università di origine, e con contributi erogati dalla Unione Europea.

Per ulteriori informazioni: consultare la pagina ufficiale dell’Unione Europea

LAVORARE PER L’UE – Se conoscete bene le lingue e desiderate viaggiare, entrare in contatto con un ambiente multilingue e multirazziale, potete cogliere al volo le opportunità offerte dalla Unione Europea presso le cui istituzioni si può lavorare come interprete e o traduttore. Per entrambe le professioni è prevista una doppia possibilità, quella di lavorare presso le istituzioni comunitarie in qualità di funzionario o come libero professionista. Nel primo caso l’assunzione avviene attraverso i concorsi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della  UE e pubblicizzati sui quotidiani nazionali. Gli aspiranti traduttori, oltre ad essere cittadini europei e ad essere laureati, devono avere una conoscenza perfetta di almeno 2 lingue della UE. Come diventare interprete di conferenza

TRADUTTORE AGGIUNTO – Inoltre, per diventare traduttore aggiunto non è richiesta alcuna esperienza professionale, anche se vengono presi in considerazione solo quei candidati che abbiano ottenuto il diploma di livello universitario non più di 3 anni prima della pubblicazione del concorso; mentre, per diventare traduttore si richiede esperienza minima di 3 anni. Il concorso si basa su prove scritte (domanda a risposta multipla e traduzioni nella lingua madre). L’intera procedura dura in media dagli 8 ai 10 mesi. La scelta del vincitore viene fatta tenendo conto della sua formazione e della disponibilità dei posti.

TRADUTTORE LIBERO PROFESSIONISTA – Chi, invece, preferisce lavorare come traduttore libero professionista deve riferirsi al Servizio di Traduzione della UE, che ha sede a Bruxelles e a Lussemburgo e che conta nel suo organico ben 1300 linguisti e 500 ausiliari, più i traduttori da tutto il mondo.

Il reclutamento avviene tramite appositi bandi, pubblicati circa ogni 3 anni sulla Gazzetta comunitaria, presentando delle proprie offerte di traduzione.

european parliament a booth

COME DIVENTARE INTERPRETE – Chi desidera diventare interprete deve partecipare al concorso, che viene bandito una volta all’anno; superato il concorso si finirà in una graduatoria alla quale le singole istituzioni comunitarie attingeranno all’occorrenza. I requisiti sono la conoscenza di determinate lingue e test di traduzione simultanea.

INTERPRETE FREE LANCE – Per diventare interprete free lance non ci sono limiti di nazionalità e possono essere prese in considerazione tutte le lingue.

master-professionali-ssmlsd

  • Via Casilina, 233, 00176 Roma

Master e Corsi Alta Formazione Interpretazione di Conferenza


Descrizione dei Laboratori di Interpretariato

Panoramica

L’interpretariato di Conferenza è un corso di master professionale che mira alla formazione di interpreti di conferenza. Il programma prevede lezioni, seminari, presentazioni,  LABORATORI CON INTERPRETARIATO  simultanea   di eventi  simulati quali conferenze . Tutte le attività di interpretariato simultanea si svolgono  nei laboratori  d’interpretariato completamente attrezzati con le più moderne attrezzature multimediali,    con materiali  registrati per le esercitazioni di interpretariato  come anche  con  discorsi originali  per  le esercitazioni  pratiche. I moduli del corso sono progettati per preparare gli studenti a lavorare come interpreti di conferenza professionisti sul mercato privato, per le organizzazioni commerciali,  per le grandi organizzazioni internazionali come le istituzioni europee o delle Nazioni Unite.

Il percorso offre una vasta gamma di combinazioni linguistiche abbinate alla lingua italiana: inglese, arabo, francese, tedesco,  giapponese, mandarino (cinese), portoghese, russo e spagnolo. Ulteriori combinazioni linguistiche  possono anche essere disponibili su apposita richiesta,  e su presentazione di apposito curriculum professionale a documentare l’esperienza personale e  la disponibilità di  basi  solide di apprendimento. L’esperienza lavorativa è l’elemento chiave del corso, nonché  le visite in loco e la  possibilità di organizzare visite presso la Commissione europea, Parlamento europeo, Corte Europea di giustizia e delle Nazioni Unite. Gli studenti potranno beneficiare di  professionisti di interpretariato di conferenza che  forniscono  opportunità per  la pratica  individuale e  di gruppo  con feedback agli studenti. Le attività laboratoriali , i tirocini, le esercitazioni mirate e le visite  alle organizzazioni governative e non  governative  sono in grado di formare e preparare gli studenti ad abbracciare la loro nuova professione.

L’iscrizione gratuita all’associazione UNITALIA ,  offre ulteriori opportunità di collaborazione con altre università e organizzazioni internazionali nel campo dell’interpretazione.
Durante gli studi , gli studenti saranno fortemente incoraggiati a utilizzare discorsi delle istituzioni EU   Speech repository  https://webgate.ec.europa.eu/sr/  e i software di registrazione, ad esempio Speech Repository  2.0  della direzione generale per l’interpretazione della Commissione europea (noto anche come dg scic). Tali strutture possono essere accessibili  sia da casa, che direttamente negli ambienti  della SSML San Domenico. Inoltre, gli studenti potranno  utilizzare riviste specializzate e libri disponibili presso la sede o sul sito e on line per migliorare le loro ricerche e abilità culturali e settoriali.
L’apprendimento a distanza è una strategia  molto importante nel corso. Gli studenti devono accedere alle risorse in modo flessibile e possono farlo su piattaforma web (ambiente di apprendimento virtuale).  Le comunicazioni per studenti  sono disponibili su piattaforma, sulla nostra pagina facebook dedicata e sito Web.

Contenuti dei  Laboratori:

Saper applicare competenze e strumenti dell’interprete
Saper interpretare applicando  teorie  ,tecniche e ricerche settoriali per interpreti
Materiali per interpretariato di conferenza: modulo 1
Ambiente professionale dell’interprete  con tirocinio
Conferenze  simulate di interpretazione (contesto UE/ONU)
Materialiper interpretariato di conferenza: modulo 2
Progetto d’interpretazione  simulato e ricerca finale

Metodi di insegnamento
L’interpretariato di conferenza è un corso di master professionale che mira alla formazione di interpreti di conferenza. Il  programma prevede lezioni, seminari, presentazioni,  esercizi di interpretariato  ed  eventi quali conferenze simulate. Tutte le attività di simultanea  si svolgono  completamente in postazioni di interpretando  con le  più moderne attrezzature multimediali. I moduli del corso sono progettati per preparare gli studenti a lavorare come interpreti di conferenza professionisti sul mercato privato, per le organizzazioni commerciali o grandi istituzioni internazionali come le istituzioni europee o delle Nazioni Unite. La tesina di fine corso  offre la possibilità di riflettere sulla prestazione d’interpretazione personale o di interpretariato in ambito di ricerca.

Valutazione
La valutazione consiste in una serie di saggi, presentazioni, prestazioni pratiche d’interpretazione,  valutazione lavoro in cabina in coppia,  progetto portfolio e la ricerca o tesina fine corso .

Carriere
Gli studenti  che al termine del corso soddisfino i requisiti per accedere  al test di accreditamento di interpretariato l’UE/ONU per lavorare come interpreti di conferenza potranno concorrere  ai tirocini offerti dall’Unione Europea.  E’ un test molto impegnativo e richiede ulteriore pratica  necessaria per raggiungere il livello richiesto dalle istituzioni UE/ONU. Per questo motivo  gli studenti che si sono laureati possono continuare a venire presso il nostro istituto  per praticare l’ interpretazione di conferenza  grazie ai nostri corsi brevi ed eventi appositamente organizzati, che comprendono esercitazione pratiche di conferenza  per  il test UE/ONU , introduzione all’interpretazione diplomatica  con esercitazioni di interpretariato consecutiva. Gli studenti  potranno  lavorare come interpreti di conferenza sul mercato privato in Italia  e all’estero. Infine, gli studenti con laurea Magistrale  potrebbero desiderare di impegnarsi in ulteriori ricerche con un programma di dottorato di ricerca .

master-professionali-ssmlsd

Sito web – www.ssmlsandomenico.it

  • Via Casilina, 233, 00176 Roma
  • 06 27801150
  • Contatti

Mediazione Linguistica e Sbocchi Professionali – I profili lavorativi


ISCRIZIONI ED ESAME AMMISSIONE CLICCA QUI

Il Mediatore Linguistico  grazie ad una competenza linguistica settoriale in più lingue  straniere, può essere impiegato in diverse attività lavorative sia come dipendente che come  libero professionista.

I Mediatori Linguistici possono svolgere attività professionali nel campo dei rapporti internazionali, a livello interpersonale e d’impresa, della ricerca documentale, della redazione in lingua di testi quali rapporti, verbali, corrispondenza, di ogni altra attività di assistenza di alto profilo alle imprese e negli ambiti istituzionali.

Cosa significa una formazione efficace e innovativa:

Il nostro Piano di Studi , fornisce  competenze linguistiche in almeno  due lingue straniere oltre la madrelingua e la possibilità  di studiare  una terza o una quarta lingua, prevede diversi indirizzi oltre quello di base in traduzione e interpretariato e/o traduzione ed adattamento  come l’indirizzo per le professioni del turismo o  quello aziendale imprenditoriale che permettere agli Studenti di acquisire ,tramite insegnamenti  in settori specifici, le competenze  utili all’inserimento professionale in  diversi ambiti lavorativi.

 Solo alcuni esempi di sbocchi professionali e occupazionali 

Gli sbocchi professionali  sono molti e professionalmente sostenuti e promossi dalla nostra associazione professionale UNITALIA la cui presidente Prof Adriana Bisirri cura e sostiene le attività di tirocinio per l’inserimento professionale di tutti i laureati che escono dalle SSML aderenti ad AUPIU . Tutti gli studenti vengono automaticamente iscritti  già da laureandi  nel  terzo anno. Molti svolgono anche attività di tirocinio in associazione con la creazione di un blog e la capacità di sapersi promuovere tramite i Social Media .  Elenchiamo solo alcuni esempi di profili :

  • Interprete free lance; traduttore free-lance, traduttore editoriale, localizzatore, traduttore e adattatore  di audiovisivi, consulente linguistico per le Camere di Commercio Estere, consulente linguistico per le forze dell’ordine.
  •  Mediatore linguistico, per le relazioni esterne di aziende o uffici pubblici, responsabile della comunicazione aziendale per multinazionali o aziende import-export, portavoce e addetto stampa, traduttore e interprete in agenzie giornalistiche.
  •  Mediatore Linguistico  ed operatore di pace, cooperante nelle organizzazioni umanitarie, impiegato in ambasciate o uffici consolari e operatore nelle ONG.
  •  Mediatore linguistico tour leader per compagnie di crociera, impiegato per compagnie aeree e tour operator, per agenzie di spedizioni e di trasporti internazionali, per la marina mercantile, armatori e compagnie navali.
  •  Mediatore linguistico operatore all’interno di PCO (Professional Congress Organizer), nella ricezione e nel management  alberghiero, come responsabile relazioni esterne per musei e imprese private turistiche.
  •  Mediatore linguistico nell’ambito della area commerciale di aziende internazionali come Key Account Manager, Export sales Manager, Product Manager etc
  •  Mediatore Linguistico nell’ambito dell’area Marketing di aziende internazionali: nel marketing di prodotto, nel retail marketing, nel trade marketing, nel web marketing
  •  Mediatore linguistico come assistente di direzione in società multinazionali, nel reparto Risorse Umane di aziende internazionali.
  • Mediatore linguistico per le nuove tecnologie, esperto comunicatore nei social media  e Blogger.
  • Per saperne di più
  • Le carriere all’avanguardia per l’occupabilità
  •  Il  nostro titolo di Mediatore Linguistico per il Management e Sviluppo del Territorio  è equipollente alla laurea in Mediazione Linguistica L12  e permette  un diretto inserimento in aziende nei settori diversi .  Molte aziende ed enti si rivolgono direttamente a noi per avere i migliori laureati.Non solo la conoscenza  e competenza tecnica  settoriale delle lingue, ma anche della cultura creativa in ambito dell’arte e dello spettacolo, della storia e dell’arte, dell’aspetto economico-giuridico, storico-turistico, dei vari paesi di riferimento, crea  professionisti indispensabili per l’inserimento nell’attuale mercato del lavoro.

Interpreti e Traduttori – Ammissioni


06BA9F6790A84BC8B8E3B0BEDDC4B211

Ammissioni

Il corso in Mediazione linguistica è a numero programmato (massimo 50 posti). Per accedere al corso occorre superare una prova di ammissione e essere in possesso di un diploma di maturità.
• iscrizione alle ammissioni: da gennaio

Iscrizione all’esame di ammissione

È possibile iscriversi telefonando o inviando una mail

Il possesso del diploma di maturità non è richiesto per sostenere l’esame di ammissione, ma è obbligatorio al momento dell’immatricolazione.

Contenuto delle prove di ammissione

L’esame di ammissione consiste in prove scritte che hanno lo scopo di verificare la competenza delle lingue ed un colloquio attitudinale:
• italiano – livello C1
• inglese – livello B1
• seconda lingua straniera – livello B1
La seconda lingua straniera può essere scelta tra francese, spagnolo, tedesco, cinese, giapponese e russo.
Per francese, spagnolo, tedesco e cinese il livello richiesto è B1.
Per giapponese e russo non è richiesto un livello di ingresso e non è prevista una prova di ammissione.

Immatricolazione

Dopo aver superato l’esame di ammissione, lo studente riceverà via e-mail un link per accedere alla procedura online di immatricolazione e iscrizione alla prima annualità.

08e490b4-0867-4118-94ee-68ee267943cb-large

Cosa è la Mediazione Linguistica


SCUOLA SUPERIORE MEDIATORI LINGUISTICI per il MANAGEMENT E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO SSML “San Domenico” (Decr. Dirett. 24/10/2012, G.U. n. 260 del 7/11/2012)

promoott
Cosa è la mediazione linguistica? Si caratterizza  sopratutto per la approfondita competenza nel trasferire, per iscritto o oralmente, i contenuti e i corretti significati di una lingua in un’altra, così da permettere una perfetta comprensione tra soggetti di lingue e culture diverse.
La scuola  si propone di fornire una approfondita preparazione culturale, tecnica e professionale a tutti coloro che intendono intraprendere la professione di mediatore linguistico.
La richiesta di tali figure è in continua crescita nel mercato del lavoro, che diviene ogni giorno più globale, tenendo conto delle caratteristiche dell’ area territoriale italiana, che ha visto negli ultimi anni sviluppare la propria vocazione e connotazione alla internazionalizzazione, inevitabile a causa della sua posizione geo-politica, dei flussi migratori e delle attività socio – culturali connesse alla politica di cooperazione allo sviluppo nell’area del Mediterraneo e dell’ Europa est-balcanica, dell’allargamento dell’Unione Europea, della presenza di imprese che operano con l’estero, della intensa vocazione turistica e culturale, dell’incremento di attività nel settore dei media, dell’audio-visuale, dello spettacolo e della mutimedialità.

Le lingue e le scelte attivate sono:
I Lingua
INGLESE
II Lingua
SPAGNOLO  TEDESCO FRANCESE  RUSSO  GIAPPONESE
E
III Lingua*
ARABO CINESE  PORTOGHESE

*In presenza di gruppi di iscritti che siano interessati allo studio e alla conoscenza di ulteriori lingue la Scuola si riserva la possibilità di attivarne altre.

STRATEGIE DIDATTICHE:
• Training Linguistico intensivo con docenti madrelingua e biligui in piccoli gruppi
• Docenti bilingue, traduttori e interpreti professionisti
• simulazioni in laboratorio multimediale
• materiale didattico aggiornato con linguaggi tecnici e specialistici
• contatti e collaborazioni con enti e aziende che utilizzano la professionalità del Mediatore Linguistico
Il Diploma di Mediatori Linguistici rilasciato dalla Scuola , consente di proseguire gli studi con il Biennio di Laurea Magistrale (120 CFU) o di accedere a Master professionalizzanti.
RIFERIMENTI E SBOCCHI OCCUPAZIONALI
Con il Diploma di Mediatore Linguistico (Corso di Laurea in Scienza della Mediazione Linguistica L-12) è possibile collocarsi velocemente nel mondo del lavoro con particolare riferimento ai settori:
• Editoria
• Imprenditoria e Aziende
• Organizzazioni ed operatori del settore viaggi
• Commercio con l’Estero
• Turismo
• Servizi Sociali
• Informazione e Comunicazione
• Beni e attività culturali
• Cinema e spettacolo ( RAI, Mediaset, Cinecittà )
Inoltre intraprendere le professioni dell’interpretariato e traduzione , dell’adattamento per l’audiovisivo ,sottotitolazione e audiodescrizioe

Corso di Laurea Magistrale in Studi Strategici e Scienze Diplomatiche con laboratori in Interpretariato e Traduzione


LINGUE DI STUDIO
INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO. Gli allievi potranno scegliere due lingue, una come prima e una come seconda lingua, in base alle loro preferenze.
Corso di Laurea Magistrale in Studi Strategici e Scienze Diplomatiche
ORIENTAMENTO PROFESSIONALE
TRADUZIONE – INTERPRETAZIONE
Il corso è attivato dalla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici San Domenico in collaborazione con l’Università di Studi LINK KAMPUS UNIVERSITY

Programme Leader: Prof. Franco Frattini
Obiettivi
Il Corso di Laurea Magistrale in Studi Strategici e Scienze Diplomatiche dell’Università degli Studi Link Campus University e La SSML SAN DOMENICO è destinato a formare laureati in grado di operare nel campo dell’interpretariato e traduzione, delle relazioni politiche, amministrative ed economiche nazionali e internazionali.
Lo studente svilupperà tali competenze sia attraverso la didattica classica, che in Laboratori di Interpretariato e Traduzione e incontri con esperti e operatori di settore dedicati ai temi al vertice dell’agenda politica (sicurezza dei confini, terrorismo, proliferazione degli armamenti, diritti umani, commercio internazionale, integrazione dei sistemi giuridici).

Learn More

Via Casilina, 233 – 00176 Roma – T: 06 27801150

 

Laurea Magistrale in Lingue per la Comunicazione Internazionale (LM-38) Indirizzo in traduzione ed interpretariato


06BA9F6790A84BC8B8E3B0BEDDC4B211

LINGUE DI STUDIO
INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO. Gli allievi potranno scegliere due lingue, una come prima e una come seconda lingua, in base alle loro preferenze.
TERZA LINGUA DI STUDIO
CINESE, RUSSO ( Laboratori FACOLTIVI). I corsi di russo e cinese potranno essere scelti anche da chi non ha mai studiato suddette lingue in precedenza, per questi ultimi saranno attivati corsi che partono da un livello base. Per chi, invece, le avesse già studiate, i corsi partiranno da un terzo o quarto livello.
INDIRIZZO PROFESSIONALE
TRADUZIONE – INTERPRETAZIONE
Il corso è attivato dalla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici San Domenico in collaborazione con l’Università di Studi Marconi.

Learn More