Come Diventare Interpreti Traduttori ed avere Successo


openday2015

COME DIVENTARE INTERPRETI E TRADUTTORI – Conoscere le lingue straniere è diventato un requisito indispensabile per entrare nel mondo del lavoro. Oggi quasi tutte le aziende richiedono la conoscenza di almeno due lingue straniere come elemento indispensabile all’assunzione del personale poiché, date le nuove norme emanate dalla Comunità Europea in fatto di libera circolazione delle persone, dei lavoratori e delle merci, è più facile stabilire rapporti di lavoro con aziende europee e d’oltreoceano. Questo porta come conseguenza la necessità di figure professionali “multilingue”, con capacità di intrattenere rapporti con clienti esteri o di utilizzare testi e materiali redatti in altre lingue.
L’ideale sarebbe orientarsi verso le carriere della Mediazione Linguistica come ad esempio quella di TRADUTTORE e INTERPRETE, le professioni più adatte a chi vuole lavorare in contesti internazionali e riuscire ad avere un successo lavorativo.

images ssml san dom
Formazione
Per diventare interprete è quindi necessaria competenza specializzata e certificata, che si può ottenere attraverso l’ iscrizione a dei corsi di laurea triennale in “Mediazione linguistica” presso scuole superiori per Mediatori Linguistici, che sono istituti universitari per la formazione di Interpreti e traduttori e di tutte le carriere connesse .
Al contrario di alcune professioni come ad esempio avvocati o commercialisti, per diventare interprete non viene richiesta l’iscrizione ad un albo professionale, come avviene tuttavia anche in altri paesi europei ed extraeuropei. Per questo si sono costituite alcune associazioni senza scopo di lucro per promuovere, tutelare e orientare la professione di interprete e traduttore, come ad esempio UNITALIA  (Unione degli interpreti e traduttori delle SSML d’Italia).

FREQUENTARE SCUOLE E CORSI PER INTERPRETI E TRADUTTORI – Innanzitutto bisogna partire con una scuola che garantisca una solida preparazione di base e che sia riconosciuta anche all’estero come la SSML San Domenico.
All’interno di essa si formeranno figure professionali in grado di lavorare in imprese internazionali, nel settore della mediazione culturale , dell’assistenza linguistica, della traduzione e redazione di testi, verbali, corrispondenza, dell’ interpretazione di trattativa e di tutti gli ambiti in cui è necessario un interprete o un traduttore.

REQUISITI
Chi desidera diventare interprete e traduttore non deve limitarsi a studiare le lingue. Occorrono buona cultura di base e perfetta padronanza delle tecniche di traduzione o di interpretariato.
Un buon professionsita deve andare all’estero per perfezionare le lingue e conoscere usi, costumi e mentalità e si è specializzato in almeno un linguaggio tecnico/ settoriale.
Deve tenersi aggiornato su tecniche e terminologie, imparare a usare il pc , i social media e acquisire esperienza attraverso una lunga gavetta.
Tra le scuole private riconosciute dal ministero le migliori sono a numero chiuso, hanno attrezzature tecniche moderne e insegnanti che praticano la professione. Le scuole più prestigiose in Europa sono presso le università di Londra come la Metropolitan University e la City University.
Corsi di aggiornamento a prezzo «politico» sono organizzati dalle sezioni regionali delle Associazioni  traduttori e interpreti.
Si possono effettuare anche stage presso la Commissione europea: per maggiori informazioni, visitare il sito http://ec.europa.eu/italia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...